Osservazione del Sole.

http://www.dreamstime.com/stock-photo-smiling-sun-image19604100

Osservare il Sole con il mio Telescopio?

Si ma va assolutamente usato un filtro solare appositamente costruito per osservare il Sole, da porre davanti all’obiettivo del telescopio e NON da avvitare all’oculare come tutti gli altri filtri. La luce del Sole ? cos? forte che potrebbe rendervi ciechi se osservata attraverso il semplice cercatore del telescopio. Per osservare in tutta sicurezza il Sole, tappate il cercatore del telescopio e non usatelo per nessun motivo, poi prendete un filtro solare a tutta apertura da porre davanti all’obiettivo (il migliore ? l’astrosolar, una pellicola sottile ma estremamente sicura, dal costo basso), mettetelo al telescopio al posto del tappo copri ottiche, senza ancora puntare il Sole. Una volta messo potete puntare il Sole usando il metodo dell’ombra: guardate l’ombra proiettata dal telescopio sul terreno e muovetelo; quando essa raggiunge la minima dimensione avrete puntato il Sole; prima di osservare al telescopio controllate che il filtro sia saldamente a posto e che non passi luce non filtrata, poi mettete una mano davanti all’oculare per vedere se passa luce troppo forte; in caso negativo potete finalmente mettere l’occhio e osservare con tranquillit?. Un altro modo ancora pi? sicuro ? quello di proiettare il Sole; questo pu? essere fatto solamente se si usa un rifrattore; non usate il metodo della proiezione con un riflettore; il calore che raggiunge gli specchi secondari ? troppo forte e pu? danneggiare irreparabilmente il vostro strumento. Per lo scopo usate un piccolo rifrattore, con un oculare non in plastica (altrimenti pu? fondere!); puntate il Sole con il metodo dell’ombra e senza MAI incrociare con gli occhi il fascio di luce proveniente dall’oculare ponete un foglio di carta bianco davanti ad esso, ad una distanza di almeno 30cm; vedrete l’immagine del Sole proiettata sullo schermo in tutta sicurezza! Non tenete il telescopio puntato al Sole per tanto tempo perch? l’oculare potrebbe danneggiarsi e state sempre attenti; non usate MAI filtri solari fai da te come lastre, dischi floppy o maschere da saldatore e MAI filtri solari da avvitare all’oculare. L’occhio non ha terminazioni nervose e quindi non pu? sentire il dolore; utilizzando un filtro fai da te potrete avere la sensazione di aver schermato la luce visibile, mentre la luce infrarossa che non potete vedere vi sta bruciando la retina senza accorgervene


25112006070.jpg

Filtri Solari Autocostruiti
Autore Articolo: Rossano Del Vigna

4 pensieri su “Osservazione del Sole.

  1. Ci sono riuscito ma per far restare il filtro spianato, l’ho stretto tra 2 fogli di acetato e poi ho cacciato il tutto tra 2 anelli di compensato fatti al traforo precisi con l’imboccatura dell’obbiettivo. Dato il tempo schifoso non l’ho ancora provato.A lungo andare l’acetato potrebbe danneggiare il filtro?(magari fa aumentare la temperatura o altro).
    Pierluigi

  2. Buongiorno! è tutto estremamente chiaro ……essendo un neofita ed avendo un modestissimo giocattolino (KONUMOTOR 130), avrei intenzione di acquistare un filtro solare (non fai da te) da apporre sulla parte anteriore del telescopio..cosa mi consigliate (marca, modello, tipologia)? gradirei avere maggiori delucidazioni sul perché venga sconsigliato di utilizzare un filtro solare applicato direttamente al PLOSSL (seppur perfettamente avvitato ad esso). Grazie.

  3. alla precedente richiesta fornisco ulteriori dati tecnici:

    Marca = KONUS
    Modello = KONUSMOTOR-130
    Specchio primario = Ø 130 mm. (5.11″);
    Focale = F. 1000 f/7.6;
    Oculari = Ø 31,8 mm. Plossl 10 che fornisce 100X – Ø 31,8 mm. Plossl 17 che fornisce 59X;
    Filtri = Lunare (da avvitare al Plossl);
    Mappe stellari = Stellarium vers. 0.12.3 (free download) http://www.stellarium.org

    Sicuro di una vostra risposta ….ringrazio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *