Gli eventi astronomici da non perdere

La Grande eclissi americana totale di sole di questa estate si avvicina, e mentre oltreoceano si stanno già preparando a questo incredibile evento, noi ci siamo fatti prendere un po’ dall’invidia e dalla nostalgia, tornando con la mente ai grandi eventi astronomici passati e gettando un occhio al futuro. La nostra penisola non sarà teatro di eventi simili per molti, forse troppi anni, ma qualcosa di bello ci aspetta anche nell’immediato futuro. Vediamo insieme quando e quali sono gli eventi assolutamente da ricordare.

Dopo un’estate di comete e belle congiunzioni, un primo evento da non perdere arriva in pieno autunno. Il 13 Novembre, alle ore 7:03 della mattina, i due pianeti Venere e Giove saranno in stretta congiunzione , esattamente a soli 17’ di distanza, il che li renderà osservabili e ben fotografabili assieme anche ad alti ingrandimenti. Si tratta di una delle congiunzioni più strette di sempre e, anche se l’orario non è dei migliori, sono sicuro che sarete in molti ad alzare lo sguardo verso Ovest. Appena un mese dopo, il 14 Dicembre, si avrà l’annuale picco dello sciame meteoritico delle Geminidi, il più ricco sciame dell’anno che vi segnalo perché in questo 2017 tale evento si ha lontano dal plenilunio, quindi al massimo della sua visibilità.

Si inizia a fare sul serio il 27 Luglio 2018 con una bellissima eclissi lunare, sarà visibile comodamente dal sorgere della luna con inizio fase di penombra alle 19:13 e totalità alle ore 22:21, la magnitudo di 1.6 è tra le più alte degli ultimi 20 anni. Assolutamente imperdibile.

L’11 Novembre 2019 il piccolo pianeta Mercurio transiterà sul disco solare come già accaduto il 9 Maggio dell’anno passato, e visibile di nuovo nel 2032.

Per gli amanti delle eclissi di sole ci sarà da attendere fino al 2026 prima di vedere qualcosa di spettacolare, quando il 12 Agosto una eclissi totale oscurerà il cielo dell’Islanda e, poco prima del tramonto, anche della Spagna e Portogallo del nord. In Italia non sarà totale ma l’oscuramento supererà il 90% rendendo questo evento davvero spettacolare. Esattamente un anno dopo, il 2 Agosto 2027, un’altra eclissi solare totale lambirà la nostra penisola, con totalità in Egitto e oscuramento vicino al 98% nel sud della Sicilia e via via a scendere fino ad arrivare al 65% in Trentino Alto Adige. Ad essere precisi una parte del territorio italiano sarà interessata dalla totalità e cioè la piccola isola di Lampedusa.

Dovremmo poi aspettare molti anni per avere il gradito ritorno della cometa di Halley. Tale cometa è forse la più famosa delle comete periodiche, torno al perielio ogni 76 anni, l’ultima volta è accaduto nel 1986 e ciò significa che la rivedremo nel 2061, esattamente il 29 Luglio.

Il 3 settembre 2081 un’altra eclissi totale di sole passerà sul suolo italiano, precisamente nel Trentino Alto Adige, tutta la penisola potrà godersi un oscuramento del sole sicuramente oltre il 90%.

Manca all’appello solo Venere, il cui transito sul sole è previsto per l’11 Dicembre 2117, ci permettiamo quindi di dire che chi si è perso il transito del 2012, come il sottoscritto, difficilmente avrà modo di dire “io l’ho visto!”

Due piccole curiosità per finire il nostro elenco: il 5 Luglio 6757, cioè tra solo 4740 anni, si potrà assistere ad un transito di mercurio sul sole contemporaneamente ad una eclisse parziale, e nell’anno 69163 ad un doppio transito simultaneo di Venere e Mercurio, niente paura, se lo dovreste perdere ce ne sarà un altro nel 224508!

Segnatevi le date signori, preparate fotocamere, binocoli o telescopi, e soprattutto speriamo in cieli sereni!

_MG_9293

La foto sopra ritrae l’ultimo passaggio di Venere (il disco nero) sul Sole del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *