Notti delle stelle cadenti!

dark-2024127_960_720

Eccoci all’evento più atteso. Dopo l’eclissi di Luna questo è l’evento più importante dell’anno.

Ricordiamo che dal 9 Agosto fino al 15 Agosto ci sarà la maggior possibilità di osservare a occhio nudo le stelle cadenti.

Il famoso sciame delle PERSEIDI, creato dal passaggio della cometa Swift-Tuttle, avrà  l’apice del fenomeno nella notte tra il 12 e il 13 agosto! il cui picco quest’anno si registra tra le ore 16 del 12 agosto e le ore 4 della mattina del 13 agosto. La media prevista va da 60 a 100 meteore visibili a occhio nudo ogni ora!!

I nostri consigli per questo anno sono di recarsi in un luogo privo di inquinamento luminoso e di avere pazienza, vi aiuterà l’assenza di luna (finalmente dopo anni) nella sua visione.

Nella serata si potrà osservare benissimo i 4 pianeti del sistema solare. Venere, Giove, Saturno e Marte.

Sfruttate l’occasione per ammirare questo evento, magari portandovi da casa una sdraio o un telo e stare in compagnia del suono della natura, lontano dalle città.

Ricordiamo che l’associazione vi aspetta per serate e molto altro e per essere inseriti nella nostra chat privata dedicata ai soci. Nella mailing list sarete informati sempre su questi avvenimenti e incontri dedicati ai soci.

Sul sito nella pagina dei contatti chiedete informazioni.

 

Le meteore: facciamo luce!

Il nostro cielo é percorso giornalmente da vari oggetti, artificiali (satelliti, Stazione Spaziale ecc) e non. Tra questi ultimi i più noti e i più osservati, anche dai non “addetti ai lavori”, sono le meteore.
Con il termine meteore vengono raggruppati in realtà, e anche in maniera non troppo appropriata, altri eventi quali i meteoriti e i meteoroidi pertanto prima di proseguire facciamo un po’ di chiarezza .
Un meteoroide è un frammento roccioso o metallico relativamente piccolo; si tratta di solito di frammenti di un asteroide o di una cometa o di residui rimasti dalla condensazione della nebulosa da cui si formò il Sistema solare.
Quando entrano nell’atmosfera di un pianeta, come ad esempio quella della Terra, i meteoroidi si surriscaldano per attrito con le molecole dei gas atmosferici e si vaporizzano parzialmente o completamente emettendo luce di vario colore. Il lampo di luce che ne deriva e che osserviamo è chiamata meteora, o stella cadente.
Quando all’impatto con l’atmosfera sopravvivono frammenti più cospicui che una semplice “polvere di stelle”, i frammenti sono chiamati meteoriti;
Una meteora particolarmente luminosa é anche detta palla di fuoco o fireball; la luce prodotta é molto intensa, ha quindi una magnitudine superiore a quella di qualsiasi stella e pianeta e inferiore solo alla luminosità del Sole, della Luna e di una parte delle supernovæ e novæ galattiche (magnitudine apparente: -4 o più)
Ma attenzione, il gioco si fa duro! Una palla di fuoco a magnitudine -14 , attraversando il cielo, produce anche un suono acuto (simile ad un tuono) e si assiste persino ad una esplosione? Avete appena visto un bolide, evento non così frequente ma non proprio raro.

[E mentre questo articolo era ancora in bozza, pronto per essere pubblicato, arriva la notizia della foto di un bolide che la nostra socia Milena Pieri ha immortalato giust’appunto ieri sera nei pressi di Monte del Lago (PG), nei pressi del Lago Trasimeno. Presto la pubblicazione nel sito e l’aggiornamento dell’articolo! Stay tuned e.. complimenti, Milena!]

smallasteroidimpacts-frequency-bolide-20141114

By NASA/Planetary Science [Public domain], via Wikimedia Commons

E’ probabile che facendo osservazioni notturne, ci si imbatta in qualche meteora sporadica, un meteoroide in caduta casuale quasi del tutto isolato. Ma quando le meteore osservate sembrano provenire da uno stesso punto del cielo ed in quantità consistente allora siamo di fronte ad una tempesta meteorica (o sciame meteorico). Gli inguaribili romantici saranno felici di sapere che non esistono solo le classiche stelle cadenti del 10 agosto. Esistono altri periodi di intensa attività meteorica, anche di maggior rilievo, che ricorrono ogni anno attorno alla stessa data  poiché la Terra attraversa la stessa zona di spazio ogni anno l’orbita di una cometa che ha lasciato una scia di detriti. I nomi degli sciami meteorici si riferiscono ai nomi delle costellazioni da cui sembrano provenire tutte le scie luminose; in realtà questa è la direzione verso cui la Terra si muove lungo la sua orbita in quella data.
E allora, prendete nota dei principali sciami meteorici annuali! Altre numerose occasioni per dare una possibilità ai vostri desideri! Prendete nota, non si sa mai.. 😉

NOME

DATA APPROX.

PICCO

TASSO METEORICO/ora

Quadrantidi

1-5 gennaio

03 gennaio

             90

Liridi

15-28 aprile

22 aprile

             15

Eta Aquaridi

19 aprile -29 maggio

06 maggio

             30

Perseidi

17 luglio – 24 agosto

12 agosto

              80

Orionidi

2 ottobre – 7 novembre

21 ottobre               20

Geminidi

7-17 dicembre

14   dicembre

           100

Roberta Gori