Gruppo Astrofili Arezzo | Agosto 2021
5884
post-template-default,single,single-post,postid-5884,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Agosto 2021

Il cielo di agosto 2021

Il cielo di agosto 2021

Il cielo di agosto 2021

Il cielo di agosto 2021

Il cielo di maggio 2021

Il cielo di agosto 2020

Il cielo di agosto 2020

Il cielo di agosto 2020

Agosto 2021

Il cielo di agosto 2019

Cielo notte del 15 agosto 2021 da Arezzo

Luglio 2021 passerà alla storia come il mese che ha visto la nascita del turismo spaziale. Richard Branson, con la propria Virgin Galactic, compagnia da lui fondata per realizzare voli spaziali suborbitali per il mercato commerciale, 11 luglio 2021 ha effettuato il primo volo suborbitale commerciale. A bordo di VSS – Virgin Space Ship Unity – ha raggiunto la quota di 86,1km, superando il limite della mesosfera fissato a 85km e riconosciuto dall’aviazione americana come limite dello spazio. Qualche giorno dopo, il 20 luglio 2021, nell’anniversario dell’allunaggio della missione Apollo 11, Jeff Bezos, fondatore di Amazon e di Blue Origin, a bordo del razzo New Shepard (nome scelto in onore di Alan Shepard primo astronauta statunitense a volare nello spazio), ha volato fino alla quota di 107k, entrando nella storia come secondo volo sub-orbitale commerciale.

Che periodo fantastico dell’astronautica stiamo vivendo !!! Virgin Atlantic, Blue Origin e SpaceX stanno rivoluzionando l’astronautica ed i confini dello spazio. Non resta che aspettare la prossima impresa.

 

Il cielo di agosto è caratterizzato dai profondi campi stellati della Via Lattea, da Giove e Saturno particolarmente brillanti in cielo e dallo spettacolo delle Perseidi, le bellissime “stelle cadenti” di San Lorenzo. Ma andiamo in ordine.

Nel corso di agosto, il Sole passa dalla costellazione del Cancro a quella del Leone. Le giornate si accorciano di circa 1 ora e 14 minuti.

A metà mese, volgendo lo sguardo verso sud, il cielo è dominato da Giove seguito da Saturno. Entrambi raggiungeranno l’opposizione nel mese nei prossimi giorni e quindi si troveranno nelle migliori condizioni di visibilità per tutto il mese, dando vita a varie congiunzioni con la Luna ed offrendo degli splendidi quadri sullo sfondo del centro galattico

Vicino a Giove e Saturno, il piano dell’eclittica vede ancora uno splendido Sagittario, mentre la costellazione dello Scorpione con la supergigante rossa Antares, nella seconda parte del mese si appresta al tramonto.

Alzando lo sguardo verso lo zenit (il punto più in alto del cielo), il cielo è ancora dominato dal triangolo estivo: la brillante Vega nella costellazione della Lira, Deneb estremo della coda della costellazione del Cigno e Altair nell’Aquila.

A completare l’osservazione segnaliamo in prossimità di Vega e della Lira, la costellazione di Ercole, riconoscibile grazie al quadrilatero irregolare centrale, la Corona Boreale dalla inconfondibile forma semicircolare e la costellazione del Bootes, riconoscibile grazie alla brillantissima gigante rossa Arturo, la stella più luminosa del cielo estivo.

Giove e Saturno, come detto, appaiono particolarmente brillanti nel corso di tutta la notte, visibili subito dopo il tramonto, prendono il testimone di oggetto più luminoso del cielo da Venere, e sono protagonisti di splendide congiunzioni:

  • 10 agosto: congiunzione Luna – Marte – Venere;
  • 20 agosto: congiunzione Luna – Saturno
  • 22 agosto congiunzione Luna – Giove

Ma il vero protagoniste del cielo di agosto sono le “stelle cadenti”. Lo sciame che si presenta verso la metà di agosto è il famosissimo sciame meteoritico delle Perseidi, noto anche come le “Lacrime di San Lorenzo”. Ogni anno c’è sempre grande attesa per questo sciame meteorico, e per qualche giorno, lo spettacolo offerto dalle Perseidi focalizza l’attenzione.

Le Perseidi sono uno sciame meteorico che la Terra attraversa durante il periodo estivo. La pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto ed il picco di visibilità è concentrato attorno al 12-13 agosto, quindi, in prossimità della notte del 10 agosto intitolata a San Lorenzo. Le meteore che vediamo sono frammenti rilasciati dalla cometa 109P/Swift-Tuttle durante le passate orbite. Il nome deriva dal fatto che il radiante, ossia il punto dal quale sembrano provenire tutte le scie, è collocato all’interno della costellazione di Perseo. Un’altra particolarità di questo sciame è il comportamento “a impulsi”: le meteore scendono molto spesso a gruppi per alcuni minuti, poi l’attività sembra quasi arrestarsi. Probabilmente ciò è dovuto alla distribuzione delle polveri a “sacche” o “filamenti”.

Quest’anno l’osservazione sarà particolarmente favorevole e non disturbato, dato che qualche giorno prima, precisamente 8 agosto, avremo la Luna Nuova. Il massimo è atteso nella notte tra il 12 ed il 13 agosto, quando raggiungeranno un picco di oltre 100 meteore l’ora.

Buona osservazione … e buoni desideri ?

PIANETI

MERCURIO

CIELO_DEL_MESE-MERCURIO

Il pianeta proprio all’inizio del mese, il 1° agosto, si trova in congiunzione con il Sole. Per buona parte del mese sarà praticamente inosservabile. Pur allontanandosi dal Sole, anche nella seconda metà di agosto non sarà facile da scorgere. Il pianeta rimane sempre basso sull’orizzonte occidentale. Verso la fine del mese si può tentare di scorgerlo nella luce del crepuscolo serale, quando tramonta circa 45 minuti dopo il Sole.

VENERE

CIELO_DEL_MESE-VENERE

Nessuna variazione di rilievo sulla osservabilità di Venere rispetto ai mesi precedenti. La situazione si mantiene stabile, con il pianeta che tramonta un’ora e mezza dopo il Sole. Possiamo quindi osservarlo facilmente, ma per un intervallo di tempo relativamente breve, al crepuscolo serale sull’orizzonte occidentale. Una variazione da segnalare, il percorso tra le costellazioni, che vedrà Venere completare la propria permanenza nel Leone il 10 agosto, per poi passare nella Vergine.

MARTE

CIELO_DEL_MESE-Marte

Il pianeta rosso è quasi inosservabile. Lo troviamo nella costellazione del Leone, molto basso sull’orizzonte occidentale. Data la sua luminosità sensibilmente inferiore, al contrario di Venere, Marte è praticamente invisibile nella luce del crepuscolo serale. La posizione sulla volta celeste è vicina a quella di Mercurio, con cui si trova in congiunzione il 19 agosto.

GIOVE

CIELO_DEL_MESE-GIOVE

Il 19 agosto è la data da segnare in agenda per gli appassionati di osservazioni planetarie. Quel giorno si verificano due eventi. Il pianeta raggiunge l’opposizione al Sole: Giove rimane quindi visibile per tutta la notte. In questo periodo il pianeta gigante raggiunge la minima distanza dalla Terra e la massima luminosità. Nello stesso giorno Giove, che si sta spostando con moto retrogrado, lascia la costellazione dell’Acquario e ritorna nel Capricorno.

SATURNO

CIELO_DEL_MESE-SATURNO

Le condizioni di osservabilità di Saturno sono simili a quelle di Giove. L’opposizione del pianeta con gli anelli avviene all’inizio del mese, il 2 agosto. Anche per Saturno valgono quindi le stesse condizioni di osservabilità ottimale, come per Giove. Possiamo pertanto osservarlo per tutta la notte, a Sud-Est la sera, a Sud nelle ore centrali della notte, a Sud-Ovest prima dell’alba. Saturno prosegue il proprio lento moto retrogrado all’interno della costellazione del Capricorno.

PRINCIPALI EVENTI DI AGOSTO

2 agosto
Saturno in opposizione

10 agosto
Congiunzione Luna, Marte e Venere. Il sottile falcetto di Luna crescente tramonta tra Marte e Venere

12-13 agosto
Nella notte tra il 12 e 13 agosto picco delle Perseidi con più di 100 meteore l’ora. Migliore visibilità nelle prime ore del 13 agosto

17 agosto
La Luna si trova alla minor distanza dalla Terra pari a 369.105 km

19 agosto
Giove in opposizione, raggiunge la massima luminosità (magnitudine -2.9)

20 agosto
Congiunzione Luna-Saturno

22 agosto
Congiunzione Luna-Giove con Saturno nelle vicinanze

28-29 agosto
Congiunzione Luna-Pleiadi

FASI LUNARI

AGOSTO_2021_moon

IL SOLE

Arezzo: 43°27’45” N, 11°52’50” E

Il Sole oggi: vedere le macchie solari in diretta

AGOSTO_2021_Effemeridi

crepuscolo civile: il centro geometrico del Sole è tra 0 e 6 gradi sotto l’orizzonte. Gli oggetti si distinguono chiaramente senza luce artificiale.

crepuscolo nautico: il centro del sole è tra i 6 ei 12 gradi sotto l’orizzonte. Marinai possono navigare, con un orizzonte visibile come riferimento.

crepuscolo astronomico: il centro del sole è tra i 12 ei 18 gradi sotto l’orizzonte. Tra la fine del crepuscolo astronomico in serata e l’inizio del crepuscolo astronomico al mattino, il cielo è abbastanza scuro per tutte le osservazioni astronomiche.

PASSAGGI DELLA STAZIONE SPAZIALE ISS

COME OSSERVARE I SATELLITI STARLINK

Buon cielo di agosto dal Gruppo Astrofili di Arezzo !!!
Fabio Chiodini
fabiochi@hotmail.com
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Contattaci