Gruppo Astrofili Arezzo | Cielo del mese: OTTOBRE 2018
3329
post-template-default,single,single-post,postid-3329,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-title-hidden,paspartu_enabled,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Cielo del mese: OTTOBRE 2018

42756656_1790534387735410_1657654039619305472_n

È già Autunno, si sa, ed il cielo ce lo ricorda. Perfetto come un orologio torna a mostrarsi il quadrato di Pegaso, il grande asterismo che forma il corpo del cavallo alato, eletto rappresentante del cielo Autunnale. Ma basterà spostare lo sguardo da Est ad Ovest per vedere come ancora il triangolo estivo, e la Via Lattea in esso racchiusa, sia ben visibile ed alto nel cielo, segno di un’estate che ancora non ci vuole abbandonare.

Sulla sinistra di Pegaso troviamo la costellazione di Andromeda, resa celebre dalla presenza in essa della maestosa galassia M31, sorella maggiore della nostra Via Lattea. Facile da individuare, si può osservare anche con piccoli binocoli nei quali apparirà come un batuffolo bianco. Da cieli bui essa diventa visibile perfino ad occhio nudo tale è la sua luminosità. Si tratta di una galassia a spirale più massiccia della nostra via Lattea, posta appena a 2,5 milioni di anni luce da noi il che la rende parte del nostro gruppo locale di galassie, e senza ombra di dubbio l’oggetto più celebre del cielo autunnale non che uno dei più famosi e fotografati in assoluto. da ora e per tutto l’inverno inizia il periodo buono per osservarla, non fatevela scappare!

Inoltre il giorno 21 si avrà il picco annuale dello sciame meteorico delle Orionidi. La visibilità maggiore per le scie luminose si avrà dopo la mezzanotte, direzione est, con una media di circa 15 meteore all’ora, osservabili dal 2 Ottobre fino ai primi di Novembre. La cometa che ha generato questo sciame è la famosissima 1P/Halley, nota comunemente come cometa di Halley. Se vi state chiedendo che fine ha fatto questa famosa e stupenda cometa sappiate che la rivedrete nei pressi della terra all’incirca nel 2061!

 In ultimo segnaliamo che il 9 ottebre si avrà il picco massimo dello sciame meteorico delle draconidi, questo sciame è solitamente debole e poco attraente per gli esperti, ma a Settembre abbiamo avuto il passaggio al perielio della cometa madre di questo sciamo, la 21P Giacobini Zinner, possiamo così attenderci un incremento di scie luminose. In passato tale incremento a portato a vere e proprie tempeste meteoriche, come l’ultima del 2011 in cui si contarono 300 scie luminose all’ora.

Luna: 2/10 ultimo quarto

9/10 Luna nuova

16/10 primo quarto

24/10 Luna piena

31/10 ultimo quarto

Pianeti: Mercurio inosservabile per questo mese. Venere visibile tra le luci del tramonto solo pe ri primi giorni del mese, Marte osservabile nella prima parte parte della e Giove visibile solo la sera prima del suo veloce tramonto. Saturno osservabile per circa metà notte. Urano e Nettuno sempre visibili.

Eventi astronomici: 9/10 massimo dello sciame meteorico delle Draconidi; 21/10 massimo dello sciame meteorico delle Orionidi; 26/10 ritorno all’ora solare.
Passaggi visibili della ISS degni di nota

Data Ora inizio Magnitudine Altezza massima Direzione
7/10 20:20 -3,7 60° NO-NE
9/10 20:12 -3,5 62° NO-SE
10/10 19:20 -3,8 74° NO-SE
28/10 5:53 -3,8 81° SO-NE
31/10 4:56 -3,8 72° N-E

L’immagine mostra il cielo alle ore 22:00 del 15/10/2018

No Comments

Post A Comment

Contattaci