Gruppo Astrofili Arezzo | Settembre 2020
5484
post-template-default,single,single-post,postid-5484,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Settembre 2020

Il cielo di settembre 2020

Il cielo di settembre 2020

Il cielo di settembre 2020

Il cielo di settembre 2020

Settembre 2020

Il cielo di settembre 2019

Notte del 15 settembre 2020 da Arezzo

Ricorderemo il mese di agosto appena trascorso per le ultime splendide osservazioni della cometa C/2020 F3 NEOWISE ormai diretta verso il Sistema Solare esterno e poi verso la Nube di Oort (prossimo passaggio tra circa 6700 anni) e per le classiche meteore di San Lorenzo, che quest’anno non hanno tradito le attese.

Settembre è sinonimo di Autunno: il 1 settembre inizia l’Autunno meteorologico, mentre il 22 settembre alle ore 15:31 con l’equinozio d’Autunno il nostro emisfero entra nell’Autunno astronomico. Anche se identifichiamo l’Autunno con il 21 settembre, l’equinozio d’Autunno si verifica tipicamente il 22 o 23 settembre ed in rari casi addirittura il 24 settembre. Contrariamente alla credenza comune, alla nostra latitudine la data dell’equinozio non è quella in cui le ore di luce e di buio si equivalgono. In seguito alla rifrazione atmosferica (che all’alba anticipa la luce del sole ed al tramonto la posticipa) le condizioni di “equiluce” sono raggiunte il 25 settembre.

La durata della notte astronomica salirà mediamente a quasi 8,5 ore (7,6 ore a inizio mese, 9 ore alla fine).

Il 2 settembre avremo la Luna piena conosciuta come Corn Moon (Luna del Mais) coerentemente con il periodo di raccolta.

Con settembre gli ampi campi stellati e le bellissime nebulosità del centro galattico della Via Lattea volgono al tramonto.

Nelle prime ore della notte sono ancora visibili le costellazioni che hanno caratterizzato l’estate. Il triangolo estivo con Cigno, la Lira e l’Aquila domina il cielo verso ovest anche se ormai spostato sempre più verso l’orizzonte in compagnia dell’immenso quadrilatero della costellazione di Ercole e del semicerchio della Corona Boreale.

A sud ovest lo Scorpione ormai è tramontato mentre il bellissimo Sagittario è ormai basso sull’orizzonte e lascia il campo alle costellazioni zodiacali meno spettacolari dei Pesci, dell’Acquario e del Capricorno.

Ad est ormai dominano le costellazioni autunnali. In particolare Andromeda, il quadrilatero del Pegaso, la “casetta storta” del Cefeo seguiti da Cassiopea, Perseo ed Auriga.

Segno dell’avvicinarsi dell’Inverno, nella seconda parte della notte inizia a scorgersi la costellazione del Toro caratterizzata dalla stella gigante arancione Aldebaran (in realtà una stella doppia), preceduta dallo splendido ammasso aperto delle Pleiadi.

Con settembre inizia il periodo più propizio per l’osservazione della Galassia di Andromeda, collocata appunto nella omonima costellazione che, ad occhio nudo in cieli scuri, appare come un piccolo batuffolo e che già con un piccolo telescopio mostra tutta la sua bellezza, e dell’esteso Doppio Ammasso del Perseo, visibile nella sua interezza con un binocolo.

Settembre è inoltre un mese speciale. Con il passare dei giorni il cielo muterà completamente aspetto: prima della mezzanotte saranno già visibili le Pleiadi sull’orizzonte nordest e nella seconda parte della notte si potrà godere della presenza contemporanea della nebulosa M 42 in Orione e della Nebulosa Velo nel

Cigno.

Settembre offre anche ottime condizioni per osservare i principali pianeti del sistema solare. Giove e Saturno continuano l’ottimo periodo di visibilità, difficile non riconoscerli nel cielo serale subito dopo il tramonto verso sud-sud ovest. Marte sorge prima di mezzanotte ed approssimandosi all’opposizione in ottobre appare luminoso verso est-sud est. Venere appare luminosissimo verso est nel cielo della mattina.

Segnaliamo infine il 26 settembre l’International Observe the Moon Night (InOMN), un’iniziativa NASA promossa a livello mondiale per promuovere l’osservazione della luna. Per informazioni: https://moon.nasa.gov/observe-the-moon-night/

PIANETI

MERCURIO

CIELO_DEL_MESE-MERCURIO

Il pianeta sarebbe teoricamente osservabile in orario serale per tutto il mese. Tuttavia, la sua altezza sull’orizzonte rimane molto ridotta e non sarà facile individuarlo nella luce del crepuscolo sull’orizzonte occidentale. Il periodo più favorevole per provare ad individuarlo è intorno al 27 settembre, giorno in cui Mercurio tramonta più tardi, 46 minuti dopo il Sole.

VENERE

CIELO_DEL_MESE-VENERE

Da alcuni mesi il pianeta più luminoso domina i cieli del mattino. Proprio all’inizio del mese, il 1° settembre, Venere raggiunge il massimo intervallo di visibilità mattutina, sorgendo ben 3 ore e 42 minuti prima del Sole. Possiamo quindi ammirarlo all’alba alto in cielo ad Est, Venere si trova inizialmente nella costellazione dei Gemelli, dal 4 al 22 settembre attraversa per intero il Cancro e termina il mese nel Leone.

MARTE

CIELO_DEL_MESE - Marte

Si sta avvicinando il periodo di migliore osservabilità del pianeta rosso per l’anno in corso. Aumenta la luminosità di Marte, che diventa osservabile per quasi tutta la notte. A fine mese lo possiamo individuare a Est già nelle prime ore della notte, intorno alle 21. Dal 9 settembre Marte inverte il proprio moto, che diventa retrogrado, rimanendo per tutto il mese all’interno della costellazione dei Pesci.

GIOVE

CIELO_DEL_MESE-GIOVE

Il pianeta gigante è protagonista della prima parte della notte. Dopo il tramonto del Sole lo vediamo culminare a Sud, per poi osservarlo mentre scende gradualmente a Sud-Ovest nelle ore successive. Il 12 settembre il moto, da retrogrado, ritorna diretto, ancora all’interno della costellazione del Sagittario.

SATURNO

CIELO_DEL_MESE-SATURNO

Quanto indicato per Giove è valido anche per Saturno, la cui osservabilità rimane sostanzialmente identica al pianeta gigante. Saturno è meno luminoso e continua a rimanere vicino a Giove, spostandosi in modo impercettibile nella costellazione del Sagittario, relativamente vicino al limite con il Capricorno.

PRINCIPALI EVENTI DI SETTEMBRE

5-6 settembre
Congiunzione Luna-Marte

10 settembre

Congiunzione Luna-Aldebaran

13-14 settembre
Congiunzione Luna-Venere

24-25 settembre
Congiunzione Luna-Giove-Saturno

LUNA CINEREA

In settembre i giorni migliori per osservare la Luna Cinerea sono:

  • 14-15 settembre subito prima dell’alba
  • 20 settembre subito dopo il tramonto

Ricordiamo che la luce cinerea è un fenomeno della Luna al primo e ultimo quarto, quando presenta un piccolo spicchio illuminato e la luce del sole, riflessa dalla Terra, illumina tenuemente la parte in ombra.

IL SOLE

Arezzo: 43°27’45” N, 11°52’50” E

Il sole oggi: vedere le macchie solari in diretta

crepuscolo civile: il centro geometrico del Sole è tra 0 e 6 gradi sotto l’orizzonte. Gli oggetti si distinguono chiaramente senza luce artificiale.

crepuscolo nautico: il centro del sole è tra i 6 ei 12 gradi sotto l’orizzonte. Marinai possono navigare, con un orizzonte visibile come riferimento.

crepuscolo astronomico: il centro del sole è tra i 12 ei 18 gradi sotto l’orizzonte. Tra la fine del crepuscolo astronomico in serata e l’inizio del crepuscolo astronomico al mattino, il cielo è abbastanza scuro per tutte le osservazioni astronomiche.

FASI LUNARI

SETTEMBRE_luna

PASSAGGI DELLA STAZIONE SPAZIALE ISS

COME OSSERVARE I SATELLITI STARLINK

Buon cielo di settembre dal Gruppo Astrofili di Arezzo !!!
Fabio Chiodini
fabiochi@hotmail.com
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Contattaci