Gruppo Astrofili Arezzo | SpaceX Starship SN8: commento al volo test – 14 Dicembre 2020
5629
post-template-default,single,single-post,postid-5629,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,, vertical_menu_transparency vertical_menu_transparency_on,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

SpaceX Starship SN8: commento al volo test – 14 Dicembre 2020

Un pazzo visionario? Un genio? Entrambe le cose?

La SpaceX di Elon Musk ci ha abituato a progetti spaziali ambiziosi, spettacolari, costosissimi e di successo.

Solo per citarne alcuni..

 

  • Prima razzo privato a raggiungere orbita (Falcon 1, 28 settembre 2008);
  • Primo razzo privato a mettere in orbita satelliti commerciali (RazakSAT sul Falcon 1, 14 luglio 2009);
  • Prima compagnia privata a lanciare, mettere in orbita e recuperare una navicella spaziale (SpaceX COTS Demo Flight 1, 8 dicembre 2010);
  • Prima compagnia privata a inviare una navicella verso la Stazione Spaziale Internazionale (SpaceX COTS Demo Flight 2, 22 maggio 2012);
  • Prima compagnia privata a mettere un oggetto in un’orbita eliocentrica ( la Tesla Roadster di Elon Musk sul primo volo di prova del Falcon Heavy, il 6 febbraio 2018);
  • Prima compagnia privata a inviare una navicella classificata ad uso umano nello spazio (SpaceX Crew Dragon Demo 1, 2 marzo 2019);
  • Prima compagnia privata a far attraccare in maniera autonoma una navicella spaziale sulla Stazione Spaziale Internazionale (SpaceX Crew Dragon Demo 1, il 3 marzo 2019);
  • Primo utilizzo di un motore alimentato da metano liquido e ossigeno liquido (LOX) in un veicolo a volo libero (Starhopper, 25 luglio 2019);
  • Prima compagnia privata a inviare umani in orbita terrestre (SpaceX Crew Dragon Demo 2, 30 maggio 2020);
  • Prima compagnia privata a inviare umani verso la Stazione Spaziale Internazionale (SpaceX Crew Dragon Demo 2, 31 maggio 2020);
  • Prima compagnia privata ad essere certificata per il volo umano verso la Stazione Spaziale Internazionale. (SpaceX CRS-1, 16 novembre 2020).

Cosa si é inventato stavolta?

La Starship è un veicolo di lancio completamente riutilizzabile, composto da due stadi, il booster e la navicella.

La sola navicella è progettata per essere utilizzata, in una prima fase, priva di booster sia per trasporto merci che passeggeri. Dotata di una serie di innovazioni tecnologiche, tra le quali l’utilizzo dei motori Raptor (motori in fase di sviluppo da SpaceX, alimentati da metano liquido e ossigeno liquido), la Starship combina tutta una serie di elementi che, secondo Musk, renderanno possibili i voli di lunga durata oltre l’orbita terrestre (inglese: Beyond Earth Orbit, BEO), riducendo notevolmente i costi anche per i lanci in orbita terrestre bassa (inglese: Low Earth Orbit, LEO).

Cosa significa: la Luna é già nel mirino di Elon e.. poi? Marte? Estremamente probabile, e ci saranno umani a bordo.

Attualmente il programma della Starship é basato sui test prototipi della navicella, a varie fasi di sviluppo e progressione.

Nella diretta Facebook Marco Mazzoni e Chiara Romboli ci introdurranno a questo ambiziosissimo progetto descrivendone peculiarità e sviluppo; seguirà il commento al test di volo ad alta quota della Starship SN8 che si é svolto il 9 dicembre scorso presso il sito di lancio di SpaceX South Texas noto anche come sito di lancio di Boca Chica, situato a circa 32 km a est di Brownsville, in Texas, negli Stati Uniti.

Seguiteci,

.. il futuro é dietro l’angolo.

LUNEDI 14 DICEMBRE 2020 ORE 21:30

PAGINA FACEBOOK “NUOVO GRUPPO ASTROFILI AREZZO”

 

 

FIRE AT THE DUCKS!

 

 

 

 

Roberta Gori
roberta.gori@gmail.com
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Contattaci