Arezzo, 12 e 14 Luglio 2017: il Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo a “Notti sotto le stelle”

Si rinnova l’appuntamento con la città di Arezzo e la manifestazione “Notti sotto le stelle” nella suggestiva cornice di Piazza Grande con cene, spettacoli, musiche ed eventi nei giorni 12-13-14 Luglio 2017 dalle ore 19 alle ore 24.
E anche quest’anno l’evento vedrà la partecipazione nel Nuovo Gruppo Astrofili; i nostri soci, “armati” di telescopi professionali saranno presenti in Piazza Grande a disposizione di tutti quanti vorranno avvicinarsi, anche solo per semplice curiosità, allo spettacolo meraviglioso che ci viene offerto dal nostro Cielo: l’osservazione di Giove e i suoi satelliti, alcune stelle doppie ed altro.
Non perdete l’occasione per stare con il naso all’insù, venite a trovarci nelle giornate del 12 e 14 Luglio.. non mancate!

Roberta Gori

Notti sotto le stelle 2017

StarParty Foreste Casentinesi 2017: report

Si é svolto nei giorni 23-24-25 Giugno a Campigna, nella splendida cornice del Parco delle Foreste Casentinesi, l’edizione 2017 dello StarParty Tosco-Romagnolo che ha visto coinvolte numerose Associazioni Astrofile del Centro Italia. Circondati da una delle più belle aree boschive e faunistiche d’Italia ricca di bellezze naturali e storia, si é rinnovato l’appuntamento annuale che ha avuto origini sin dal 1999 con un consistente programma naturale-scientifico promosso da tutte le associazioni. Il pubblico di grandi e piccini, appassionati astrofili e semplici curiosi ha potuto partecipare non solo alle serate notturne osservative e fotografiche nell’area riservata del parcheggio Fangacci ma anche effettuare escursioni e passeggiate a tema astronomico. L’offerta al pubblico é stata completata da una interessante mostra fotografica e da attesissime conferenze scientifiche.

Anche quest’anno il Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo ha partecipato con grande interesse ed impegno per l’ottima riuscita della manifestazione con un gruppo ben nutrito di soci appassionati che, con la preziosa guida del Presidente Lorenzo Sestini, si é schierata in prima linea tra le varie attività dimostrando ancora una volta la compattezza di un gruppo giovane, professionale e motivato.

Un ringraziamento doveroso per il profuso impegno a tutte le Associazioni, i Comuni ospitanti e i collaboratori della manifestazioni ed un “arrivederci” alla prossima edizione. Stay Tuned!

Roberta Gori

 

Video e foto contributo dei soci NGAA:

Video:

Star Party 2017 Campigna – StarParty Trail Slow by Marco Mazzoni

Foto:

19429611_10203174084628566_792453739283372203_n 19489267_10203173031442237_156977266_n19512004_10203173036722369_2133598643_n 19551272_10203173009321684_1956695137_n IMG_2430-2 IMG_2635-2 IMG_2824-2 IMG_2834 cc startrail

Cielo del mese: Luglio 2017

Sotto un tappeto di stelle

luglio

Luglio, con le sue temperature notturne molto miti e le giornate di tempo stabili, è il mese ideale per l’osservazione del cielo. Il lungo crepuscolo si protrae fino a tardi, il buio astronomico si fa alle 23:00 circa, ma le belle serate ci invogliano a stare all’aperto guardando, ogni tanto, il cielo.

Ci ritroviamo sotto un tappeto di stelle, l’occhio si perde in un mare di piccoli puntini, indistinguibili l’uno dall’altro, che aumentano di densità mano a mano che spostiamo lo sguardo a sud. Ciò che stiamo guardando è lo spettacolo unico della nostra Via Lattea.

Almeno una volta vi consiglio di allontanarvi dalle luci delle città ed osservare questo fiume fatto di stelle che, senza dover aspettare le ore piccole, passa sopra le nostre teste. Una linea che taglia il cielo da Nord a Sud, partendo da Cassiopea, passando per la croce del Cigno e poi giù nell’Aquila fino ad arrivare al Sagittario, costellazione nota anche come la Teiera per la forma particolare che assumono le sue stelle più brillanti. Proprio qui, in direzione del Sagittario, si trova il centro galattico, la luminosità della via lattea è maggiore ed, invisibile ai nostri occhi, si nasconde il buco nero supermassiccio attorno al quale ruota tutta la galassia stessa.

Poco importa se a Luglio non si avranno particolari eventi astronomici, basta la bellezza della nostra via Lattea!

 

_ Luna: 1/07 Primo quarto

9/07 Luna piena

16/07 Ultimo quarto

23/07 Luna nuova

30/07 Primo quarto

_ Pianeti: Mercurio visibile subito dopo il tramonto, Venere, al contrario, sempre visibile prima dell’alba. Marte inosservabile per l’intero mese. Giove visibile nelle prime ore della sera, Saturno visibile di sera e per buona parte della notte va a tramontare circa due ore dopo la mezzanotte. Urano visibile nei Pesci e Nettuno in Acquario.

_ Eventi astronomici: 28/08 massimo dello sciame meteoritico delle Delta Aquaridi.

_ Passaggi visibili della ISS degni di nota

Data Ora inizio   Magnitudine Altezza massima direzione
9/07/17 4:25   -3.9 82° SO-NE
12/07/17 3:26   -3.9 82° SO-NE
21/07/17 5:12   -3.7 84° NO-SE
24/07/17 4:11   -4.0 81° NO-SE
24/07/17 22:27   -3.5 68° SO-NE
25/07/17 21:35   -3.9 67° SO.NE

 

 

Visione dei crateri lunari

19429774_1881170075485411_6541156354685504988_n

Altra bellissima serata in nostra compagnia! Venerdì 30 Giugno dalle ore 19.00 fino a tarda notte saremo presenti l’Arezzo rugby Football Club, in occasione della cena da loro organizzata, per portarvi in volo tra i crateri lunari con i nostri telescopi. La serata sarà dedicata al nostro bellissimo satellite, lo vedrete come mai prima vi è capitato!

Vi aspettiamo numerosi in via dell’Acropoli, venerdì 30 giugno, dalle 19:00

 

Star Party delle Foreste Casentinesi

Parco-Star-Party-piegh.-2017-web(1)-page-001

Eccoci qua, siamo giunti alla seconda edizione di questo fantastico appuntamento targato, tra gli altri, Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo.

Lo star party tosco-romagnolo era un evento di punto negli anni passati per gli astrofili di tutta Italia. Dopo l’interruzioni di alcuni anni è stato riproposto lo scorso anno grazie all’azione congiunta del nostro gruppo ed altri gruppi astrofili toscani e della vicina Emilia Romagna. Per saperne di più vi rimandiamo al sito ufficiale dell’ evento.

Di seguito il programma

programma

 

Molto più che rocce: gli asteroidi Šteins e Lutetia

Abbiamo una grande stella, il nostro Sole e numerosi pianeti dislocati in altrettante “fasce” orbitali e dalle disparate caratteristiche. Non meno importanti ed affascinanti sono gli asteroidi: questi piccoli corpi celesti detti anche pianetini o planetoidi sono dei veri e propri residui della formazione del Sistema Solare, delle dimensioni che variano tra meno di un chilometro di diametro fino a dei veri e propri giganti di quasi 1000 km. In genere hanno forme piuttosto bizzarre ma non sferiche ed un’orbita spesso molto eccentrica e fortunatamente non così prossimi da intersecare l’orbita terrestre o comunque da impensierirci per i prossimi anni 😉
Un asteroide residuo di una vecchia cometa, a causa dei frequenti passaggi intorno al Sole, perde la propria composizione in ghiaccio e risulta simile ad una vera e propria roccia vagante.
La recentemente conclusasi Missione Rosetta ha avuto, tra gli altri numerosi compiti, quelli di sorvolare da distanza ravvicinata due asteroidi che si trovavano lungo il suo tragitto verso la destinazione finale, la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.
Il 5 settembre 2008, la sonda Rosetta transita ad 800 km dalla superficie dell’asteroide 2867 Šteins, asteroide della Fascia Principale orbitante tra Marte e Giove. Appartenente alla classe spettrale E (si ritiene che asteroidi di questo tipo abbiano una superficie composta da enstatite acondrite), é un asteroide piuttosto piccolo delle dimensioni di (solo) 5,9 x 4 km ed una forma curiosa che ricorda quella di un diamante. La sua superficie, fotografata dal modulo OSIRIS di Rosetta, é caratterizzata da un cratere di 1,5 km di diametro, 7 crateri in catena e 23 crateri del diametro di almeno 200 metri. Il che fa supporre una storia funestata da numerosi impatti con altri corpi celesti. Un po’ come la nostra “martoriata” Luna. Asteroid_Steins_A_diamond_in_space (1)

Asteroid 2867 Šteins – Photo: ESA ©2008 MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/RSSD/INTA/UPM/DASP/IDA

Il 10 luglio 2010 il fly-by di Rosetta é a 3126 km di distanza dall’asteroide 21 Lutetia, il più grande (100 km di diametro) osservato da vicino fino al raggiungimento dell’asteroide 4 Vesta da parte della missione Dawn della NASA (Luglio 2011). E’ tuttavia l’unico asteroide appartenete alla classe spettrale M (composti cioè da metalli essenzialmente ferro e nichel) visitato da vicino da una sonda spaziale.
Sferoide dalla forma estremamente irregolare, ha una età stimata di 3,6 miliardi di anni; la superficie ha una composizione uniforme ricoperta da polvere molto fine e che non appare essere stata modellata dall’acqua.

Asteroid_Lutetia

Asteroid 21 Lutetia – Photo:  ESA 2010 MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/RSSD/INTA/UPM/DASP/IDA

Lungi dall’essere solo semplici rocce, questi piccoli (ed in qualche caso) grandi giganti sono i testimoni dello sviluppo del nostro Sistema Solare proprio perché provengono da zone remote e non dovrebbero aver subito una evoluzione successiva alla loro formazione. Sicuramente dei corpi celesti da non sottovalutare.

Roberta Gori

IL CIELO DEL MESE: Giugno 2017

cielo del mese

NOTTE D’ESTATE

Anche se dovremmo aspettare il 21 di Giugno per essere effettivamente dentro alla bella stagione il cielo già ha un sapore estivo. Basterà aspettare il calare della notte, che in queste lunghe giornate sembra non arrivare mai, per osservare verso la luminosissima stella Vega, già alta nel cielo, della costellazione Lira. Poco più sotto è già visibile la nota croce del Nord, il Cigno con la brillante Deneb, e verso sud un’altra stella brillante dalla costellazione Aquila: Altair. Queste tre stelle, di queste tre costellazioni, creano un triangolo isoscele noto come “triangolo estivo”, tipico asterismo della stagione che verrà. Ed è proprio dentro il perimetro di tale figura, e giù verso Sud, che nel corso della notte si potrà vedere la scia luminosa della nostra via Lattea.

Intanto, ad Ovest, le ultime costellazioni invernali tramontano velocemente. Gemelli, Auriga e Cane minore scompaiono veloce sotto l’orizzonte, mentre Vergine e Leone, dopo essersi fatte ammirare nella primavera, si preparano a seguirli. Proprio sopra le nostre teste il Grande carro si trova nel punto più alto del suo girotondo.

Mentre Giove si allontano da noi, e piano cala ad ovest, Saturno si trova nel periodo di massima visibilità, in particolare il giorno 15 si troverà in opposizione al sole, situazione che lo rendo favorevole ad osservazioni e riprese planetarie. Armatevi dunque di telescopi o binocoli, guardate verso est e non perdete lo spettacolo del Signore degli Anelli.

 

Luna: 1/06 primo quarto

9/06 Luna piena

17/06 ultimo quarto

24/06 Luna Nuova

 

Pianeti: Mercurio visibile fino al 14 prima dell’alba con difficoltà, dopo il 26 torna visibile alla sera. Venere visibile al mattino prima dell’alba, Marte sempre invisibile. Giove visibile per buona parte della notte e Saturno sempre visibile dal tramonto all’alba in Ofiuco. Urano visibile al mattino nei Pesci, nettuno sempre visibile.

 

Eventi astronomici: 10/06 Luna e Saturno in congiunzione (2,3°). 15/06 Saturno in opposizione. 21/06 solstizio estivo

 

Passaggi della ISS degni di nota

Data Ora inizio Magnitudine Altezza massima Direzione
04/06 22:36 -3,6 71° O-NE
05/06 22:44 -3,1 50° NO-E
06/06 22:37 -3,9 78° NO-SE
08/06 21:44 -3,5 60° NO-SE
10/06 21:36 -3,6 63° NO-SE

 

Notte di Stelle

18623129_10203018150370307_1341268335_n

Un altra iniziativi targata Arezzo Astrofili. Domenica 28 Maggio alle ore 17:30 presso la casina del prato (via dei palagi 1) si terrà una nuova conferenza totalmente gratuita in cui il socio Tommaso Rubechi ci porterà in viaggio tra le costellazioni che affollano il cielo, tra mitologia e storia, svelandone nomi e curiosità.

Vi aspettiamo!

Conferenza: tecnologia dell’energia

Una nuova conferenza del Nuovo Gruppo Astrofili, a cura del nostro socio Prof. Pierluigi Benci che ci illustrerà le applicazioni dell’energia con tutti i suoi aspetti: sia positivi/costruttivi sia negativi/distruttivi. Un argomento più che mai attuale, che coinvolge quotidianamente tutti noi.

Ingresso libero e gratuito per tutti, vi aspettiamo domenica 7 Maggio 2017 alle ore 17:30 presso la Casina del Prato in Via dei Palagi 1 – Arezzo

Volantino 7 maggio 2017 nucleare

Cielo del mese: MAGGIO 2017

logo

UN MESE CON LA ISS

La via lattea estiva si fa sempre più vicina, ma ancora anche per questo Maggio solo diverse ore dopo il tramonto. La scena è dominata dal Leone e dalla Vergine con i loro campi ricchi di galassie, poco propensi all’osservazioni ma assolutamente appetibili per i fotografi. Le ultime costellazioni invernali, come Toro, Gemelli ed Auriga, tramontano velocemente ad ovest, mentre, aspettando come detto alcune ore, da est fanno capolino le prime costellazioni stive, su tutte Cigno e Scorpione.

Continua il periodo di alta visibilità per il pianeta Giove che, ad un mese dalla sua opposizione col sole, è visibile per tutta la notte in condizioni ottime per la sua osservazione e per immortalarlo in qualche foto.

La notte del 6 maggio si avrà l’annuale massimo dello sciamo delle Eta Aquaridi, sciame meteoritico dovuto al passaggio della famosissima cometa di Halley. Le scie luminose sono visibile per tutto il mese ma solo in tarda nottata o, meglio ancora, poco prima del sorgere del sole.

Ma se state pensando che questo Maggio è un mese un pò sottotono vi sbagliate, infatti ad animare le notti di questo mese ci pensa l’uomo con la sua incredibile “casa” orbitante! A maggio sono infatti previsti numerosissimi passaggi della stazione spaziale internazionale ben visibili anche alle nostre latitudini, più sotto troverete un elenco dove abbiamo selezionato quelli più spettacolari, ma durante tutto il mese la ISS si farà vedere quasi ogni sera, sarà quindi impossibile non vedere, anche per caso, il grande satellite artificiale mentre orbita attorno al nostro pianeta.

Luna: 3/05 Primo quarto

10/05 Luna piena

19/05 ultimo quarto

25/05 Luna nuova

 

Pianeti: Mercurio visibile dopo il 4 solo appena prima dell’alba, Venere visibile sempre di prima mattina nei Pesci. Marte osservabile solo per pochi minuti dopo il tramonto nella costellazione del Toro. Giove sempre nella Vergine e Saturno visibile poche ore dopo il tramonto per tutto il resto della notte.  Urano mai visibile e Nettuno al mattino in Acquario.

 

Eventi astronomici: 3/05 cometa P/Levy al perielio. 6/05 massimo dello sciame meteoritico delle Aquaridi. 8/05 Congiunzione Luna-Giove (Giove 1,4° a nord della luna alle ore 00:40). 17/05 cometa Panstarrs al perielio.

 

Passaggi della ISS degni di nota

Data Ora inizio Altezza massima magnitudine direzione
10/05 4:28 82° -3.9 SO-NE
11/05 3:38 54° -3.5 SE-NE
13/05 3:30 67° -3.7 NO-NE
23/05 4:25 61° -3.3 NO-SE
23/05 22:41 71° -4.0 SO-NE
25/05 4:16 62° -3.9 SO-NE
25/05 22:33 55° -3.1 SO-NE
26/05 3:24 74° -3.7 NO-SE
26/05 21:40 87° -3.9 So-NE