Mercurio, é il tuo turno!

Poco si parla del pianeta Mercurio, difficile essere competitivi con i giganti Giove e Saturno! E’ il più piccolo del Sistema Solare, persino più piccolo di Ganimede e Titano (i satelliti di Giove) ed il più vicino al Sole (uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo! 😉 ) Ciò lo rende davvero poco osservabile dalla Terra, la luminosità solare ne impedisce l’osservazione che risulta limitata a pochi periodi dell’anno (dopo il tramonto attorno all’equinozio di primavera per l’emisfero boreale e prima dell’alba attorno all’equinozio di autunno per l’emisfero australe), in occasione delle eclissi totali e durante i transiti (il prossimo, 11 novembre 2019).

mercurio-sul-soleTransito di Mercurio (grande come un granello di pepe..)  sul Sole  in uno scatto di Lorenzo Sestini

Studiato fin dall’antichità come testimoniano le osservazioni degli Assiri prima e dei Babilonesi poi, seguiti da Egizi e Greci fino alle nuove scoperte in epoca scientifica di Galileo Galilei e Giuseppe Colombo, il geoide Mercurio ha nel suo piccolo (molto piccolo!) delle caratteristiche interessanti alcune persino da record:

  • privo di satelliti ed anelli;
  • una atmosfera composta da pochi gas e una bassa densità;

  • una notevole escursione termica sul pianeta, la più elevata del Sistema Solare: 600 K nelle zone equatoriali (pari a 326°C) e 90 K (-183,15°C) nelle zone in ombra;

  • un nucleo composto da un contenuto in ferro superiore a quella di qualsiasi altro grande pianeta del Sistema Solare;

  • un campo magnetico stabile e sufficientemente forte;

  • una superficie craterizzata per l’impatto di numerosi asteroidi

Decisamente inospitale. Ma é proprio per questo che l’ESA ci porterà, con una missione che partirà a metà ottobre di quest’anno (19 ottobre, al momento della stesura di questo articolo), alla scoperta e studio di questo pianeta roccioso per valutarne l’origine, l’evoluzione e il moto. La maggior parte delle precedenti missioni interplanetarie dell’ESA sono state rivolte a parti relativamente fredde del Sistema Solare e questa sarà la prima esperienza dell’Agenzia di inviare una sonda planetaria vicino al Sole. La missione sarà particolarmente impegnativa poiché a causa dell’orbita di Mercurio l’enorme gravità del Sole rappresenterà una sfida nel collocare la sonda in un’orbita stabile. La missione BepiColombo , così chiamata in onore dello scienziato italiano Giuseppe “Bepi” Colombo che aveva scoperto l’accoppiamento tra rivoluzione e rotazione di Mercurio (tre rotazioni intorno al proprio asse ogni due rivoluzioni intorno al Sole), analizzerà le caratteristiche fisiche del pianeta, la sua mineralogia, indagherà sulla sua esosfera, sull’origine del campo magnetico. Sarà composta da due sonde distinte, il Mercury Planetary Orbiter (MPO), che trasporterà gli strumenti destinati allo studio della superficie e della composizione interna del pianeta, e il Mercury Magnetospheric Orbiter (MMO), che trasporterà gli strumenti dedicati allo studio della magnetosfera del pianeta. In origine era prevista la presenza di un lander (un po’ come nella Missione Rosetta) ma i costi elevati ne hanno decretato l’esclusione. Un razzo Ariane 5 provvederà al lancio delle sonde che, dopo un viaggio di oltre 7 anni giungeranno nell’orbita di Mercurio per la fine del 2025. Dovremo quindi attendere un po’ prima di avere notizie approfondite su Mercurio ma l’attesa sarà  un po’ meno pesante grazie alle varie fasi della missione che l’ESA renderà sotto forma di cartoon, come già sperimentato con successo con la Missione Rosetta. Dopodiché il triste primato di “pianeta meno studiato del Sistema Solare” sarà un ricordo.

Roberta Gori

Cielo del mese: SETTEMBRE 2018

1024px-15set

Le giornate si son fatte già visibilmente più corte e la notte torna a prendere piede, non a caso, Settembre, è il mese dell’equinozio autunnale, che questo anno cade il 23.

Ma cosa accade di preciso il giorno dell’equinozio? La parola equinozio significa letteralmente “notte uguale”, in riferimento al fatto che le ore di buio e le ore di giorno sono uguali. Ciò si verifica due volte l’anno, per l’equinozio primaverile e quello autunnale, da questa data in avanti le ore di buio superano quelle di giorno aumentando progressivamente fino al solstizio invernale. Il tutto è regolato dal moto apparente del sole lungo l’eclittica.

Anche i grandi pianeti hanno superato il loro periodo di massima visibilità e tramontano velocemente nelle prime ore della notte verso ovest, così come la via lattea, compagna di queste serate estive. Però se non avete ancora avuto modo di osservare la spettacolare scia luminosa della nostra galassia non temete, Settembre è l’ultimo mese utile per tale attività e per tentare di fotografarla!

Luna: 3/09 ultimo quarto

9/09 Luna nuova

17/09 primo quarto

25/09 Luna piena

Pianeti: Mercurio visibile tra le luci del mattino solo nella prima metà del mese, Venere osservabile tutto il mese al tramonto. Marte visibile tutto il mese nella prima parte della notte, così come Giove e Saturno. Urano e Nettuno sempre visibili rispettivamente in Pesci e Acquario.

Eventi astronomici: 23/09 equinozio d’Autunno.

Passaggi visibili della ISS degni di nota

Data Ora inizio Altezza max Magnitudine Direzione
01/09/18 5:49 77° -3,8 SO-NE
04/09/18 4:52 63° -3,8 NE-NE
14/09/18 5:48 66° -3,5 NO-SE
24/09/18 20:11 81° -3,9 SO-NE

L’immagine mostra il cielo alle 22:00 del giorno 15 Settembre 2018

ps: ci scusiamo per avervi proposto un’immagine diversa da quelle a cui vi avevamo abituato, per questo mese abbiamo avuto dei problemi che saranno sicuramente risolti nel prossimo articolo. 

Notti delle stelle cadenti!

dark-2024127_960_720

Eccoci all’evento più atteso. Dopo l’eclissi di Luna questo è l’evento più importante dell’anno.

Ricordiamo che dal 9 Agosto fino al 15 Agosto ci sarà la maggior possibilità di osservare a occhio nudo le stelle cadenti.

Il famoso sciame delle PERSEIDI, creato dal passaggio della cometa Swift-Tuttle, avrà  l’apice del fenomeno nella notte tra il 12 e il 13 agosto! il cui picco quest’anno si registra tra le ore 16 del 12 agosto e le ore 4 della mattina del 13 agosto. La media prevista va da 60 a 100 meteore visibili a occhio nudo ogni ora!!

I nostri consigli per questo anno sono di recarsi in un luogo privo di inquinamento luminoso e di avere pazienza, vi aiuterà l’assenza di luna (finalmente dopo anni) nella sua visione.

Nella serata si potrà osservare benissimo i 4 pianeti del sistema solare. Venere, Giove, Saturno e Marte.

Sfruttate l’occasione per ammirare questo evento, magari portandovi da casa una sdraio o un telo e stare in compagnia del suono della natura, lontano dalle città.

Ricordiamo che l’associazione vi aspetta per serate e molto altro e per essere inseriti nella nostra chat privata dedicata ai soci. Nella mailing list sarete informati sempre su questi avvenimenti e incontri dedicati ai soci.

Sul sito nella pagina dei contatti chiedete informazioni.

 

Cielo del mese: AGOSTO 2018

Agosto 2018

Questa strana estate pare essere entrata in un momento di stabilità meteo, lasciandoci liberi di passare le serate fuori col naso all’insù. Veniamo da due mesi davvero movimentati, ricchi di avvenimenti ed eventi celesti, tanto che pure le stelle si prendono un pò di ferie in questo Agosto. L’eclissi di luna è superata, così come le grande opposizione di Marte e, precedentemente, quella dei due pianeti giganti gassosi. resta quindi poco da osservare, ma di grande spettacolo ed interesse.

Non dimentichiamo infatti che Agosto è il mese delle stelle cadenti, il mese del famoso sciame meteorico delle Perseidi che nella notte tra il 12 ed il 13 Agosto arrivano al loro picco massimo, con uno ZHR di 120, ovvero la possibilità di osservare fino a 120 scie luminose in un’ora (più verosimilmente tale valore si aggira attorno a 90).

E se abbiamo un solo evento da segnare nel calendario, a differenza dei ricchi mesi precedenti, non dobbiamo trascurare quelle bellezze nascoste che nel cielo si possono osservare sempre in questo periodo, senza dover aspettare una precisa data. Infatti la via lattea estiva raggiunge la massima altezza nel cielo subito nelle ore dopo il tramonto, senza dover aspettare la notte fonda, regalandoci così una visione unica del centro galattico, affollato di ammassi e nebulose a portata di binocolo. Dal Cigno fino al Sagittario sono numerosi gli oggetti, come gli ammassi m6 ed m7, o le spettacolari nebulose m8 e m16, solo per citarne alcune.

Armatevi quindi di un binocolo o piccolo telescopio e magari di un planetario, raggiungete un luogo fuori dalle luci cittadine e godetevi lo spettacolo del cielo estivo!

Luna: 4/08 ultimo quarto

11/08 Luna nuova

18/08 primo quarto

26/08 Luna piena

Eventi astronomici: 12/08 massimo dello sciame meteorico delle Perseidi (zhr 120)

Pianeti: Mercurio visibile poco prima dell’alba nella terza decade del mese. Venere visibile al tramonto. Marte sempre visibile fino a tarda notte. Giove visibile nelle prime ore della sera e Saturno visibile nella prima parte della notte. Urano e Nettuno sempre visibili.

Passaggi della ISS degni di nota

Data Ora inizio Magnitudine Altezza max Direzione
1/08 23:02 -3.3 59’ NO-N
4/08 22:03 -3.9 83’ NO-SE
7/08 21:04 -3.8 79 NO-S

 

L’immagine mostra il cielo alle ore 23:00 del 15 Agosto 2018

 

Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo @ Arezzo Celtic Festival !!

Celtic festival volantino 29 luglio 2018In occasione dell’Arezzo Celtic Festival , manifestazione storica che nasce ad Arezzo nel giugno 2014 da uno dei progetti promossi dell’Associazione Cerchio Delle Antiche Vie, e che si svolgerà nei giorni 27-28-29 Luglio 2018, il Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo sarà presente nel luogo di svolgimento del festival (Parco Giotto) nella serata di

Sabato 28 Luglio 2018 a partire dalle ore 21:30

Immersi nel colorato e festante mondo celtico, saremo pronti ed operativi con i nostri operatori ed i telescopi professionali per l’osservazione di Luna, Giove, Saturno e molto altro ancora.

Vi invitiamo pertanto a partecipare numerosi ad Arezzo Celtic Festival che si preannuncia uno degli eventi più importanti della stagione per la nostra città; passate a trovarci, é proprio il caso di dire che “ne vedrete delle belle!” 😉

 

Eclissi di Luna

AVVISO: L’EVENTO ALL’ALPE DI POTI E’ ANNULLATO CAUSA MOTIVI ORGANIZZATIVI E LOGISTICI

LA SERATA CON L’ASSOCIAZIONE SARA’ COMUNQUE SVOLTA REGOLARMENTE MA SOLO DEDICATA AI SOCI. CI RAMMARICA QUESTA DECISIONE MA AVEVAMO TROPPE ADESIONI. SE VUOI PARTECIPARE ALL’EVENTO SCRIVI A SEGRETERIA@AREZZOASTROFILI.IT vi diremo ora di ritrovo e luogo di svolgimento.

RICORDIAMO PER L’INIZIATIVA E’ OBBLIGATORIO ISCRIVERSI ALL’ASSOCIAZIONE. FATE IN FRETTA, L’EVENTO E’ A NUMERO CHIUSO.

L’ASSOCIAZIONE METTE A DISPOSIZIONE MOLTISSIMI BINOCOLI PER LA VISIONE. OGNI SOCIO PUO’ UTILIZZARE GRATUITAMENTE GLI STRUMENTI. MENTRE LA VISIONE TELESCOPICA SARA’ CURATA DALL’OPERATORE.
Appuntamento per questo fantastico evento astronomico il 27 Luglio 2018!

Ritrovo ore 20.00.

Ricordiamo, ISCRIZIONE OBBLIGATORIA PRIMA DELL’EVENTO. CONTATTA LA SEGRETERIA PER LE INFO SULLA MODALITA’. segreteria@arezzoastrofili,it

Osserveremo durante la serata tutti i pianeti visibili. Venere, Giove, Saturno e a fine serata Marte. Serata ricca di oggetti Astronomici.

moon-3182407

Anteprima Eclissi!

37038924_10217223908769094_3358347890677252096_n

Questo giovedì – 19 luglio 2018  – avrà inizio una importante collaborazione del Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo, con Fabbri Vivai.

Il Vivaio, situato in località San Zeno, metterà a disposizione i propri spazi per le serate e gli eventi a tema astronomico da noi proposti nel corso dell’anno. Le iniziative saranno svariate, andando dalle osservazioni degli oggetti del cielo tramite la nostra strumentazione professionale, all’allestimento di mostre temporanee che permetteranno di sfruttare a pieno gli ambienti della bellissima struttura Fabbri. Non escludiamo inoltre, un possibile ritorno del Planetario, che potrebbe trovare dimora proprio all’interno del Vivaio.

La serata che darà inizio a questo percorso di collaborazione, sarà dedicata all’osservazione della Luna ad alti ingrandimenti e dei pianeti del Sistema Solare quali Venere, Giove, Saturno e Marte; in tale occasione, Fabbri Vivai offrirà un buffet per tutti i partecipanti, che saranno accompagnati da sottofondo musicale per passare una serata in relax, circondati da una location unica, ammirando da vicino le bellezze che l’Universo ci regala.

Ricordiamo che la serata è gratuita e non prevede alcun tipo di prenotazione. Di seguito i dettagli:

“OSSERVIAMO IL SISTEMA SOLARE”

GIORNO: Giovedì 19 Luglio 2018

PRESSO: Fabbri Vivai – Loc. San Zeno

ORARIO: A partire dalle 21.00

EVENTO GRATUITO

 

Erika Monforte.

Cielo del mese: LUGLIO 2018

cielo del mese Luglio 2018

Il mese di Luglio 2018 si presenta ricco di di avvenimenti ed eventi immancabili, nonostante le poche ore di buio ci sara’ da stare molto col naso all’insù! Abbiamo ancora negli occhi i bellissimi anelli di Saturno, in opposizione nel mese passato, che già questo mese possiamo trovare un altro pianeta in opposizione. Si tratta di Marte la cui opposizione, quella del 27 Luglio, sarà davvero spettacolare dato che il pianeta rosso sarà molto vicino alla Terra, apparirà più grande delle precedenti opposizioni tanto che si deve tornare indietro nel tempo fino al 2003 per una visione simile. Tali eventi, detti grandi opposizioni, avvengono con un ciclo di circa 15 anni per il pianeta, chi si perderà questa grande opposizione dovrà pertanto aspettare il 2033.

Il più grande evento di questo Luglio, ma che dico, di tutto il 2018, sarà l’eclissi totale di luna, anch’essa in data 27 Luglio. Tale eclissi si presenta in un periodo dell’anno ed ad un orario estremamente favorevoli alla sua osservazione. Inizierà infatti alle ore 19:13, quando la Luna sara’ ancora sotto l’orizzonte (sorge alle 20:44), la fase di totalità inizierà alle 21:29 durando fino alle 23:13, col massimo attorno alle ore 22:21. Inoltre il clima di Luglio è solitamente stabile e con cielo sereno, non abbiamo quindi scuse per perderci lo spettacolo.

Il giorno 20 Luglio la luna in crescita sarà in congiunzione col pianeta Giove, non è una congiunzione molto stretta dato che saranno divisi da 4,4°, ma tale congiunzione sarà molto particolare perchè proprio vicino ai due corpi celesti passerà la ISS, alle ore 22:05 circa, creando un trittico davvero interessante soprattutto per i fotografi. Da alcune zone del centro Italia vedremo la ISS passare proprio tra i due astri.

Per concludere dal 12 Luglio fino a circa metà Agosto sarà possibile ammirare in tarda notte le scie luminose dello sciame meteorico delle delta Aquaridi, il cui picco si avrà la notte del 28 Luglio.

Luna: 6/07 ultimo quarto

13/07 Luna nuova

19/07 primo quarto

27/07 Luna piena

Pianeti: Mercurio ben visibile tra le luci del tramonto per tutto il mese. Venere visibile alla sera, la sua fase durante il mese variera’ dal 70% al 58%. Marte sempre visibile sara’ in opposizione il giorno 27. Giove visibile la prima parte della notte tramontera’ prima di mezzanotte e Saturno visibile per tutta la notte. Visibili nella seconda parte della notte Urano e Nettuno rispettivamente nelle costellazioni dell’Ariete e Acquario.

Eventi astronomici: 13/07 Eclissi solare parziale nell’oceano indiano; 27/07 Marte in opposizione; 27/07 eclissi totale di Luna; 28/07 massimo dello sciame meteorico delle delta Aquaridi

Passaggi visibile della ISS degni di nota:

Data Ora inizio Magnitudine Altezza massima Direzione
4/07 4:52 -3.6 63° SO-NE
6/07 4:45 -3.4 60° SO-NE
7/07 3:54 -3.9 79° SO-NE
10/07 2:56 -3.7 74° N-E
19/07 4:42 -3.8 82° NO-SE
19/07 22:58 -3.9 83° SO-NE
22/07 3:41 -4.0 82° NO-SE
22/07 21:57 -3.5 69° SO-NE

L’immagine mostra come apparirà il cielo il giorno 15 Luglio alle ore 23:30

9-10 giugno 2018: NGAA al Chimera Comix!

volantino chimera comix

Il Nuovo Gruppo Astrofili Arezzo sarà presente nei due giorni dell’evento di

Chimera Comix

Festival del gioco e del fumetto

giunto alla sua 2a edizione, che si svolgerà a Monte San Savino nei giorni

9 e 10 giugno 2018.

Saremo presenti presso la Torre Civica a partire dalle ore 15 con il nostro stand e con i telescopi solari per osservare in tutta sicurezza il Sole.

Dopodiché fino alla mezzanotte con i nostri telescopi per farvi ammirare stelle doppie, Giove e i suoi satelliti, Saturno e i suoi anelli e molto altro!

Una occasione imperdibile all’interno di una manifestazione confermata per il 2° anno dopo il grande successo di pubblico della 1a edizione e che appassiona il pubblico di ogni età.

Potevamo mancare? 😉

Vi aspettiamo, c’é da divertirsi e da meravigliarsi! Garantito!

Roberta Gori